Cerca
Close this search box.
Come leggere le etichette alimentari

Se tra le corsie del supermercato ti sei sempre chiesto come leggere le etichette dei prodotti alimentari, ecco una breve guida per te: come leggere le etichette alimentari in 5 step (e fare scelte alimentari più salutari e consapevoli).

LISTA DEGLI INGREDIENTI

Il primo step è sicuramente andare a leggere la lista degli ingredienti. In linea di massima tanto più la lista degli ingredienti di un prodotto è lunga, tanto più velocemente dobbiamo riporre quel prodotto sullo scaffale.

Gli ingredienti sono sempre indicati in ordine decrescente, ossia dal più presente al meno presente all’interno del prodotto.

Gli ingredienti in grassetto o evidenziati indicano possibili allergeni.

Cercare di scegliere sempre alimenti semplici, non raffinati e con pochi (ma buoni!) ingredienti nella lista è indispensabile per restare in forma e in salute. L’ esempio più lampante è il pane, che dovrebbe contenere solo farina, acqua, lievito e sale mentre, in commercio e sugli scaffali dei supermercati, arriva ad avere fino a 15 ingredienti (!!!) tra cui olii e zuccheri aggiunti.

Proprio nel libro “In forma per sempre con il metodo INTENSIVE21” abbiamo approfondito l’argomento.

TABELLA NUTRIZIONALE

La tabella nutrizionale è relativa al valore energetico di un alimento e al suo contenuto in proteine, grassi, carboidrati, fibre alimentari, sodio, vitamine e sali minerali. Attenzione soprattutto alle voci grassi saturi, “carboidrati di cui zuccheri” e il sale: Meglio optare sempre per alimenti che ne contengono poche quantità.

Bene invece per i prodotti ad alto contenuto di fibre e di proteine.

ZUCCHERI AGGIUNTI E ADDITIVI

Optiamo sempre per alimenti senza zuccheri aggiunti, andando a controllare che nella lista non ci sia zucchero o simili. Attenzione quindi anche a sciroppo di glucosio, fruttosio, destrosio… cambia il nome ma il contenuto è lo stesso.

Per la questione additivi meglio fare subito chiarezza: sono quasi sempre identificati con E e una sigla numerica (come E904).

Possono avere diverse funzioni tecnologiche come per conservare, colorare, insaporire… ma non sempre sono innocui per la salute: attenzione a nitriti e nitrati!

ETICHETTE INGANNEVOLI

In ultimo, ma non per importanza, attenzione a non cadere nella trappola del marketing dei prodotti light, high protein o 0 zuccheri poichè contengono al 99% un tranello: dosi smisurate di dolcificanti per mantenere intatto il sapore gradevole, oltre a prezzi ben più alti rispetto a prodotti “tradizionali”.

Se vuoi imparare tutti i segreti per fare una spesa sana e nutriente, seguire un percorso di rieducazione alimentare e rimetterti in forma iscriviti al nostro percorso Intensive21 !

× Chatta con noi