Cerca
Close this search box.

Ah, il caffè .. o lo si ama o lo si odia! Ci suggeriscono in continuazione di ridurre il consumo di caffè, e tutti sappiamo che è consigliato berlo con moderazione, ma perché ci suggeriscono di ridurlo? Partiamo dall’inizio.

tazza rovesciata con chicchi di caffè. Immagine decorativa per ridurre il consumo di caffeina.

Cosa è il caffè?

Il caffè è una bevanda conosciuta in tutto il mondo, ricavata dai semi tostati della pianta di caffè, che contiene la caffeina, una sostanza chimica presente naturalmente anche in altre piante come le foglie di tè e il cacao. La caffeina è una delle sostanze psicoattive più consumate al mondo, in grado di dare energia e migliorare le funzioni cognitive della persona che lo assume. Quante persone al mondo, se non bevono almeno una tazza al mattino, non riescono ad “attivarsi” e iniziare la giornata? Oserei dire, quasi, tutti!

Ma è davvero così innocuo come si pensa?

Il caffè consumato con moderazione non è considerato dannoso per la maggior parte delle persone. Tuttavia, il consumo eccessivo di caffè può causare effetti collaterali. Alcune persone possono essere più sensibili alla caffeina di altre, quindi è importante conoscere i propri limiti e consumare caffè in modo responsabile.

Quanto caffè è consigliato bere al giorno?

La quantità di caffè che una persona può bere al giorno dipende da diversi fattori, tra cui la tolleranza individuale alla caffeina, lo stato di salute e altri fattori personali. In genere, un moderato consumo di caffè, intorno a 2-3 tazze al giorno, è considerato sicuro per la maggior parte delle persone adulte.

Caffè: pro e contro

Il caffè può avere effetti positivi sul nostro corpo:

  1. Aumenta l’energia e la vigilanza: stimolando il sistema nervoso centrale, aumenta l’energia e riduce la sensazione di stanchezza.
  2. Migliora le funzioni cognitive: migliora la concentrazione e l’attenzione, aiutando a sentirsi più svegli e concentrati.
  3. Stimola i succhi gastrici: può essere benefico per la digestione, ma può anche causare reflusso acido in alcuni individui sensibili.

Ma può portare, anche, diversi effetti negativi come:

  1. Nervosismo e ansia: La caffeina può aumentare l’ansia e provocare nervosismo, specialmente in persone sensibili alla sostanza.
  2. Disturbi del sonno: Il consumo eccessivo di caffè, specialmente nelle ore serali, può interferire con il sonno e causare insonnia o disturbi del sonno.
  3. Disidratazione: La caffeina ha proprietà diuretiche, il che significa che può aumentare la frequenza urinaria e causare disidratazione se consumata in grandi quantità.
  4. Aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca: Il consumo eccessivo di caffè può causare un aumento temporaneo della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, il che potrebbe essere problematico per persone con problemi cardiaci preesistenti.
  5. Disturbi digestivi: Il caffè può stimolare la produzione di succhi gastrici, che può essere benefico per la digestione, ma può anche causare reflusso acido e disturbi gastrici in alcuni individui sensibili.
  6. Dipendenza dalla caffeina: Il consumo eccessivo di caffè può portare a una dipendenza dalla caffeina, con sintomi di astinenza come mal di testa, irritabilità e stanchezza quando si riduce o si interrompe il consumo.
Macchinetta del caffè, da bar, in funzione.

Perché è importante ridurre il consumo di caffè?

In sintesi, ridurre il consumo di caffè è consigliabile perché contiene caffeina, che in eccesso può causare problemi come nervosismo, ansia, disturbi del sonno e palpitazioni. Inoltre, il consumo eccessivo di caffè può influenzare negativamente la pressione sanguigna e l’apparato digerente.

Il consumo eccessivo di caffè, o caffeina in generale, può contribuire a diventare una vera e propria dipendenza; proprio come lo zucchero. Può portare a sintomi di astinenza come mal di testa, stanchezza e irritabilità quando si cerca di smettere o ridurre il consumo.

5 consigli per come ridurre il consumo di caffè:

  1. Gradualmente riduci le dimensioni delle tazze o la frequenza delle tazze di caffè al giorno.
  2. Sperimenta con alternative a base di erbe, come tè o tisane, per ridurre la dipendenza dalla caffeina.
  3. Cerca di sostituire il caffè con bevande meno caffeinate, come il decaffeinato o il tè verde.
  4. Limita il consumo di caffè nelle ore pomeridiane per evitare di compromettere il sonno notturno.
  5. Pratica tecniche di rilassamento o meditazione per ridurre la necessità di stimolanti come il caffè.

Ora che conosci i motivi del perché sia spesso sconsigliato il consumo eccessivo di caffè, cosa pensi di fare? Vorresti provare a ridurlo?

Per altri consigli e tips salutari puoi continuare seguirci sul blog , o sulla nostra pagina instagram @intensive21.official. Ti aspettiamo!

× Chatta con noi