Cerca
Close this search box.
Dormire aiuta a dimagrire. Persona che dorme profondamente

Anche se strano a dirsi, la risposta è si. Dormire aiuta a dimagrire. Capiamo insieme come avviene.

Partiamo dalla base: dormendo di più si avrà meno tempo e meno stimoli per mangiare poiché il corpo è impegnato nel riposo. Di conseguenza tutte le sue funzioni si assopiranno. Ma c’è di più: dormire aiuta a dimagrire soprattutto per la stimolazione degli ormoni responsabili dell’attività metabolica.

Come spieghiamo bene nel nostro libro “In forma per sempre con il metodo Intensive21”, se non riposiamo a sufficienza (almeno 7/8 ore per notte), si crea uno sbilanciamento ormonale che provocherà facilmente un aumento dell’appetito.

Durante il sonno si va a potenziare la produzione di leptina, l’ormone della sazietà. Quando dormiamo abbastanza, quindi, ci saziamo più in fretta. Inoltre con il sonno diminuiamo la produzione di grelina, l’ormone che stimola l’appetito.

Altro aspetto importante da considerare è quello di far passare almeno 8 ore dalla cena alla colazione in quanto si favorisce la secrezione di una sostanza che stimola la lipolisi (ossia l’eliminazione del grasso) aiutando quindi a dimagrire.

Dunque, per riassumere, una buona qualità del sonno abbassa lo stress (dovuto dal cortisolo, ormone prodotto dal surrene su impulso del cervello) e regola il senso di fame.

Più si è “stressati” e meno si dorme (e male) più si altera il proprio quadro ormonale dell’organismo avvertendo il senso di fame.

Al contrario, invece, meno si è stressati minore sarà l’esigenza dell’organismo di avere necessità di cibo.

Altro aspetto da sottolineare è che, diminuendo la qualità e quantità del sonno, si influisce in maniera negativa alla regolazione della glicemia.

Un buon sonno accelera il metabolismo e aiuta a dimagrire

Anche se può sembrare paradossale, dormire di più aumenta il metabolismo in quanto si riducono i livelli di glucosio nel sangue.

Durante il sonno l’organismo rilascia ormoni del metabolismo energetico aumentando il dispendio di energie. Al tempo stesso, una buona qualità del sonno diminuisce la resistenza all’insulina poiché influisce negativamente sulla regolazione del glucosio nell’organismo.

Per terminare il consiglio è, come ben spiegato anche nel nostro percorso Intensive21, quello di assicurarsi sempre un sonno di qualità associato ad uno stile di vita sano e ad una dieta equilibrata.

× Chatta con noi